Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 25

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 26

Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 32

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 364

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 370
I volti
Get Adobe Flash player

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/modules/mod_date2/mod_date2.php on line 37

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

volti, ministeri, sacerdoti, figure educative e organismi nella parrocchia san pietro di legnano

Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri”.

(Giovanni 13, 34)

Vogliamo che siano queste parole di Gesù a contraddistinguere i nostri volti. Che siano volti d'amore, di donne e uomini, di giovani e anziani, che si vogliono bene. Questa sia la nostra comunità: luogo in cui ci si vuole bene. E qual'è il Bene più grande per un cristiano? Far sì che l'altro conosca Gesù. Sì, questa sia la nostra comunità. Questa sia la nostra Parrocchia. Questa sia la nostra Chiesa.

 

 

Al Carmelo

"L’ATTESA" auguri di buon natale delle sorelle del Carmelo di Legnano

 

                                                                  “L’ATTESA”

 

Pensando un po’ a quanto stiamo vivendo come cristiani, prima della nascita del Salvatore Gesù, sorge questa domanda: chi attendi veramente?

Esteriormente sono molte le realtà che invadono i nostri giorni e sembra che ci sviano da una concentrazione: concentrazione sul Figlio di Dio che viene in noi per amarci.

Da qui scaturisce il tema dell’attesa. Quando attendiamo, magari da tempo, un carissimo amico, il desiderio di vederlo, di parlargli, di stare insieme ci fa pensare a lui, a ciò che gli può far piacere e il tempo sembra non passare mai.

Riferendoci a Maria, la madre di questo bimbo, un bimbo che è il Veniente, come avrà vissuto l’attesa, il desiderio di questa nascita?

Sembra di scoprire che proprio lei, una povera di JHWH, l’attesa l’abbia vissuta protesa verso chi era nel bisogno, in un’attenzione che si è fatta vicinanza fattiva verso la cugina Elisabetta: si è messa in viaggio, un viaggio certo non facile, e in fretta.

Il suo desiderio non poteva contenerlo in se stessa; la gioia le “esplodeva” nel grembo e il dono andava comunicato, annunciato: era una Buona Notizia.

Un’attesa espressa in desiderio; un desiderio che coinvolge anche noi perché l’attesa sia possibilità di generare Gesù in noi e annunciarLo a chi avviciniamo, nelle nostre relazioni quotidiane, anche quando sembra impossibile; ma l’Angelo ci rassicura, come rassicura Maria: “Nulla è impossibile a Dio”. E in questo cammino di fiducioso abbandono nella Sua venuta,

 

                                                                                                       BUON NATALE.

 

                                                                                                Le sorelle del Carmelo di Legnano.

Sottocategorie