Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 25

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 26

Strict Standards: Declaration of JParameter::loadSetupFile() should be compatible with JRegistry::loadSetupFile() in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/libraries/joomla/html/parameter.php on line 512

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/system/vivistats/vivistats.php on line 32

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 364

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 370
2013
Get Adobe Flash player

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/modules/mod_date2/mod_date2.php on line 37

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.parrocchiacanazza.it/home/BackUpSitoVecchio/plugins/content/facebooklikeandshare/facebooklikeandshare.php on line 430

oratorio estivo 2013

 

every body oratorio estivo

 

Ehi! Sei pronto a vivere anche quest'anno l'esperienza dell'Oratorio Estivo? Nooo? Dai, non puoi mancare!! Senza di te non è bello... Quest'anno poi ci servono "every body", cioè ogni corpo e ogni persona, per renderlo bellissimo! Esatto, sì, è questo il tema dell'Oratorio Estivo 2013: Every Body... ma ora non perdere tempo e scopri subito tutte le informazioni per quest'anno.

Per dubbi o informazioni manda una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La casella mail è controllata tutti i giorni, per cui garantiamo una risposta. Invitiamo comunque a rivolgersi in segreteria tutti i giorni dell'Oratorio Estivo dalle 8.00 alle 9.30.


LE ISCRIZIONI ALL'ORATORIO ESTIVO SONO APERTE!!!! CORRI IN SEGRETERIA A RITIRARE IL VOLANTINO! NON ARRIVARE ALL'ULTIMO MOMENTO!

4 SETTIMANA: Venerdì - Un corpo x donarsi

Sembra impossibile... e invece siamo già alla fine. Oggi è l'ultimo giorno dell'Oratorio Estivo 2013! Nel cuore c'è tanta tristezza... perchè abbiamo vissuto insieme momenti indimenticabili. Ci siamo sfidati, rincorsi, parlati, voluti bene... abbiamo pregato insieme, giocato a pallone, nuotato, ballato, realizzato le cose più straordinarie nei Laboratori. E' stato davvero un Oratorio Estivo indimenticabile!

Oggi al centro, come il primo giorno, c'è tutto il corpo. Se però quattro settimane fa parlavamo del corpo come un (anzi...il) mezzo per vivere, oggi capiremo che abbiamo un corpo per donarci, per darci agli altri, per spenderci, consumarci per il bene dei nostri amici. Proprio come ha fatto Gesù, che ha donato la sua vita per tutti noi, liberandoci dalla schiavitù del peccato. Prima eravamo servi, ora siamo suoi amici. E questo solo grazie al dono immenso del suo corpo. Un dono che risscopriamo in ogni eucarestia, che è il regalo più grande che Gesù ci ha donato. Leggiamo allora il Vangelo di oggi:

Marco 14,17-25

17 Venuta la sera, egli giunse con i Dodici. 18 Ora, mentre erano a mensa e mangiavano, Gesù disse: «In verità vi dico, uno di voi, colui che mangia con me, mi tradirà». 19 Allora cominciarono a rattristarsi e a dirgli uno dopo l'altro: «Sono forse io?». 20 Ed egli disse loro: «Uno dei Dodici, colui che intinge con me nel piatto. 21 Il Figlio dell'uomo se ne va, come sta scritto di lui, ma guai a quell'uomo dal quale il Figlio dell'uomo è tradito! Bene per quell'uomo se non fosse mai nato!».
22 Mentre mangiavano prese il pane e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, dicendo: «Prendete, questo è il mio corpo». 23 Poi prese il calice e rese grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. 24 E disse: «Questo è il mio sangue, il sangue dell'alleanza versato per molti. 25 In verità vi dico che io non berrò più del frutto della vite fino al giorno in cui lo berrò nuovo nel regno di Dio».

 

Questa sera vivremo insieme il momento della Festa conclusiva dell'Oratorio Estivo 2013... EveryParty!!!

Buone Vacanze a tutti! Ci rivediamo a settembre!

Un abbraccio di pace!

mirko

 

 

 

4 SETTIMANA - Martedì - Capelli x apparire

Oggi il tema sono i capelli!!!

 

Luca 7,36-50

36 Uno dei farisei lo invitò a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola. 37 Ed ecco una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, venne con un vasetto di olio profumato; 38 e fermatasi dietro si rannicchiò piangendo ai piedi di lui e cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li baciava e li cospargeva di olio profumato.
39 A quella vista il fariseo che l'aveva invitato pensò tra sé. «Se costui fosse un profeta, saprebbe chi e che specie di donna è colei che lo tocca: è una peccatrice». 40 Gesù allora gli disse: «Simone, ho una cosa da dirti». Ed egli: «Maestro, di' pure». 41 «Un creditore aveva due debitori: l'uno gli doveva cinquecento denari, l'altro cinquanta. 42 Non avendo essi da restituire, condonò il debito a tutti e due. Chi dunque di loro lo amerà di più?». 43 Simone rispose: «Suppongo quello a cui ha condonato di più». Gli disse Gesù: «Hai giudicato bene». 44 E volgendosi verso la donna, disse a Simone: «Vedi questa donna? Sono entrato nella tua casa e tu non m'hai dato l'acqua per i piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati con i suoi capelli. 45 Tu non mi hai dato un bacio, lei invece da quando sono entrato non ha cessato di baciarmi i piedi. 46 Tu non mi hai cosparso il capo di olio profumato, ma lei mi ha cosparso di profumo i piedi. 47 Per questo ti dico: le sono perdonati i suoi molti peccati, poiché ha molto amato. Invece quello a cui si perdona poco, ama poco». 48 Poi disse a lei: «Ti sono perdonati i tuoi peccati». 49 Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è quest'uomo che perdona anche i peccati?». 50 Ma egli disse alla donna: «La tua fede ti ha salvata; va' in pace!».

 

 

 

4 SETTIMANA: Mercoledì - Pelle x proteggere e toccare

La parte del corpo di oggi è la pelle!!! Come tutti i mercoledì la mattina vivremo insieme il momento della Santa Messa, seguita dalla continuazione dei Tornei. Nel pomeriggio Laboratori e Giochi insieme. Ecco il Vangelo di oggi, in cui Gesù senza neanche rendersi conto, guarisce una donna malata. In mezzo ad una folla numerosissima che si stringe intorno a lui, Gesù sente che qualcuno l'ha toccato. Qualcuno dice che Dio sa contare solo fino a uno: perchè tu sei unico per lui, sei il figlio che ama di più.

 

Luca 8,42-48

42 perché aveva un'unica figlia, di circa dodici anni, che stava per morire. Durante il cammino, le folle gli si accalcavano attorno. 43 Una donna che soffriva di emorragia da dodici anni, e che nessuno era riuscito a guarire, 44 gli si avvicinò alle spalle e gli toccò il lembo del mantello e subito il flusso di sangue si arrestò. 45 Gesù disse: «Chi mi ha toccato?». Mentre tutti negavano, Pietro disse: «Maestro, la folla ti stringe da ogni parte e ti schiaccia». 46 Ma Gesù disse: «Qualcuno mi ha toccato. Ho sentito che una forza è uscita da me». 47 Allora la donna, vedendo che non poteva rimanere nascosta, si fece avanti tremando e, gettatasi ai suoi piedi, dichiarò davanti a tutto il popolo il motivo per cui l'aveva toccato, e come era stata subito guarita. 48 Egli le disse: «Figlia, la tua fede ti ha salvata, va' in pace!».

 

4 SETTIMANA: Lunedì - Mani x aiutare

Sembra ieri ed invece sono passate più di tre settimane dall'inizio dell'Oratorio Estivo 2013! Inizia quindi oggi la quarta settimana, che si preannuncia straordinaria con la volata finale delle quattro squadre verso la vittoria! Oggi ci è proposta una parte del corpo fondamentale: le mani. Mani che usa Gesù per aiutare Pietro, salvandolo così dalle acque del mare. Pietro si fida di Gesù ed inizia a camminare sulle acque come il suo Amico e Maestro... ma alla prima difficoltà si fa vincere dalla paura e grida aiuto. Anche noi, come lui, non lasciamo che la paura uccida i nostri sogni e ci tolga dalla strada degli amici di Gesù. Una strada piccola, in salita... ma piena di gioia e vita vera.

Come sempre è disponibile in segreteria il nuovo numero de "La Vigna sul Colle - SPECIALE ESTATE", con i moduli d'iscrizione alla Gita a Lodisplash di giovedì e alla piscina di domani pomeriggio.

Ecco il Vangelo di oggi:

Matteo 14,25-31

25 Verso la fine della notte egli venne verso di loro camminando sul mare. 26 I discepoli, a vederlo camminare sul mare, furono turbati e dissero: «È un fantasma» e si misero a gridare dalla paura. 27 Ma subito Gesù parlò loro: «Coraggio, sono io, non abbiate paura». 28 Pietro gli disse: «Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque». 29 Ed egli disse: «Vieni!». Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. 30 Ma per la violenza del vento, s'impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». 31 E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?».

 

 

Sottocategorie